Maturità, quello che s’insegna di Matematica: il Report 2022

Serenella Iacino (Matmedia) – Il Report 2022, come quelli precedenti, è stato adeguato ai cambiamenti della seconda prova scritta previsti nell’Ordinanza Ministeriale n.65 del 14 marzo 2022, articoli 17 e 20. Dunque è stato necessario aggiornare anche i criteri di “classificazione” delle tracce pubblicate da Matmedia.
Al fine di mettere in evidenza gli argomenti che i docenti hanno assegnato agli studenti, i contenuti proposti sono stati raggruppati in specifici grafici.

Nel catalogo di Matmedia figurano solo le tracce assegnate, con due eccezioni.

In due casi (Cagliari e Recanati), infatti, è presente l’intera terna delle proposte. Nella tabella che mette in collegamento le tracce assegnate con il QDR, è stata considerata, anche per queste due eccezioni, la sola traccia assegnata, tenuto conto gli obiettivi sono comunque i medesimi delle altre due proposte.
Ciascuna traccia è descritta da una scheda sintetica che ne illustra le caratteristiche salienti:
a. Problema 1 (Tipologia e Argomenti)
b. Problema 2 (Tipologia e Argomenti)
c. Quesiti (Argomenti richiesti)
d. Durata, dove esplicitamente indicato dalle scuole
Con il termine “Tipologia” è stata indicata la struttura della prova: punto di partenza, numero dei punti del problema, indipendenza dei punti anche attraverso indicazioni sulla verifica delle risposte che sono state indicate con il termine “struttura di controllo”. Per ciascun quesito è stato indicato l’argomento di riferimento.

Dall’analisi delle schede e dei grafici emergono alcuni aspetti rilevanti:

  • L’omogeneità della scelta degli argomenti da parte dei docenti
  • La quasi totalità delle prove ha una struttura incentrata su due problemi (articolati in punti) e 8 quesiti.
  • La durata della prova, nella maggior parte dei casi è di 6 ore.
  • Solo una stretta minoranza delle prove fa riferimento a problemi contestualizzati
  • Tra gli argomenti più richiesti: gli integrali, le derivate, i limiti
  • Nei quesiti sono ricorrenti i problemi di ottimizzazione in vari ambiti
  • Si evidenzia spesso la richiesta di argomentare le risposte
  • Nella maggioranza dei casi le tracce iniziano con una funzione che presenta dei
    parametri di cui è chiesto di determinarne il valore.

Completano il Report le tabelle QdR di Matematica, una per ciascuno dei 27 obiettivi.

In tal modo sono stati individuati, per ciascuna traccia, quali sono stati gli obiettivi di Matematica richiesti in conformità con i QdR come previsto dall’ordinanza n. 65. Vale la pena di ricordare che i QdR (D.M. 769 del 26 novembre 2018) non fanno riferimento ad alcuni contenuti, quali il calcolo approssimato e le equazioni differenziali in matematica e altri ancora che le Indicazioni Nazionali pur prevedono. Per individuare gli obiettivi previsti nelle prove si è cercato di stabilire quali possano essere i possibili svolgimenti degli studenti. D’altra parte, nello svolgimento di un quesito spesso concorrono più obiettivi pertanto nella tabella dei QdR si è cercato di individuare l’obiettivo più evidente ma anche alcuni obiettivi impliciti che possono caratterizzare lo svolgimento.

Gli argomenti

Tracce e quadri di riferimento

Schede Sintetiche

Print Friendly, PDF & Email



Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.