Identità digitale ed e-reputation

Gianfranco Marini ha tradotto un’infografica sull’identità digitale e la salvaguardia della propria reputazione in rete. Le informazioni fornite consistono in un insieme di informazioni utili da conoscere quando lasciamo le nostre tracce  in rete, in quanto ciò che si diffonde tramite la rete rimane in essa intrappolato e può essere rintracciato da chiunque. 

Tratto da AulaBlog

Identità Digitale e Tracce Online
In un “vecchio” Post pubblicato su Mashable l’11/02/2011 e intitolato “Protecting Your Online Reputation: 4 Things You Need to Know“, viene presentata un’infografica che fornisce utili consigli e suggerisce tecniche per “coltivare” la propria “reputazione digitale“. Il tema della “e-reputation” o “digital identity” è uno dei più importanti e cruciali problemi del nostro tempo.
Il web costituisce una realtà sempre più intrecciata e sovrapposta a quella fisica e muovendoci e agendo in questo “mondo virtuale” lasciamo delle “tracce” o “footprint” che, nel loro insieme, costituiscono la nostra “identità digitale”, altrettanto importante e reale di quella che ci caratterizza nel mondo “fisico”.
Tuttavia poco ci curiamo di essa, specie gli studenti, anche se ci espone molto di più rispetto alla nostra identità fisica. Le nostre “tracce digitali” sono, infatti sempre sotto gli occhi di tutti, accessibili da qualunque luogo e in qualunque momento, spesso neanche ci accorgiamo di quando le lasciamo. Queste tracce rimangono “per sempre” e chiunque può “rintracciare” le nostre tracce.

Read more

Condividi

Il web per amico: un uso responsabile della rete

Il computer è entrato a far parte delle nostre famiglie con una facilità che, solo pochi anni fa, non ci saremmo aspettati. È naturale, quindi, che anche i più giovani se ne siano appropriati, desiderosi di imparare e giocare con questo oggetto ricco di colori, immagini, suoni e animazioni.

Internet diventa un vero mondo, uno specchio della realtà attraverso la quale si possono compiere viaggi interessanti, ma che cela anche insidie e pericoli. Tuttavia, come non si vieta ai bambini di uscire per paura del mondo reale, allo stesso modo dobbiamo lasciare che esplorino Internet. Non però senza aver insegnato loro come affrontarne i rischi. Read more

Allegati

Condividi

Social Network: attenzione agli effetti collaterali

Facebook, MySpace & Co. È vivo il dibattito tra coloro che esaltano le rivoluzionarie possibilità di comunicazione offerte dai social network e coloro che ne vedono solo i pericoli per la vita privata e i diritti dei naviganti.

Il Garante per la privacy ha deciso di mettere a punto una breve guida per aiutare chi intende entrare in un social network o chi ne fa già parte a usare in modo consapevole uno strumento così nuovo. Non un manuale esaustivo, ma un agile vademecum sia per persone alle prime armi, sia per utenti più esperti. Read more

Allegati

Condividi

Padlet, video che introducono all’uso della bacheca virtuale

Padlet è un servizio del web 2.0 che consente di creare una bacheca virtuale inserendo anche dei contenuti multimediali. Dopo aver creato la bachceca, si possono caricare sul foglio delle immagini, dei link, dei video, etc., disponendoli in forma di elenco. 

La bacheca può essere quindi personalizzata secondo le proprie esigenze e può essere condivisa nei principali social network, oppure incorporata nei blog e siti.
Read more

Condividi

Effettuare ricerche in rete

Capita a volte di assegnare agli studenti una ricerca da effettuare a casa e da discutere successivamente in classe. Quanti alunni portano delle ricerche valide? Quanti di essi sono in grado di parlare di ciò che hanno ricercato? 

Spesso gli studenti si limitano a copiare e incollare da Internet, senza curarsi più di tanto di leggere quanto stanno incollando. A volte sembrano dimenticare l’accessibilità del web a tutti gli utenti e, quindi, anche ai docenti, i quali possono subito capire da quale sito la ricerca è stata copiata!  Read more

Condividi