Griglia di valutazione sullo studio dell’andamento di una funzione per il CLIL di Matematica

Di seguito viene proposta una griglia di valutazione di tipo prescrittivo che può essere utilizzata dai docenti per valutare delle verifiche scritte inerenti allo studio dell’andamento di una funzione reale di variabile reale.  Leggi tutto “Griglia di valutazione sullo studio dell’andamento di una funzione per il CLIL di Matematica”

Condividi

Le tecniche di Polya per il problem solving

Nel 1945 George Polya ha pubblicato il libro “How to solve it” che divenne rapidamente la sua pubblicazione più famosa. Ha venduto più di un milione di copie ed è stato tradotto
in 17 lingue. In questo libro vengono identificati quattro principi di base di problem solving.   Leggi tutto “Le tecniche di Polya per il problem solving”

Condividi

Sulla matofobia indotta dalla prassi didattica

Erasmo Modica – L’insana abitudine di molti docenti di presentare gli aspetti puramente formali della matematica (bellissimi per carità, ma a volte inutili), accompagnata dall’uso di metodologie didattiche spesso obsolete, è un’altra delle cause della matofobia.

In relazione all’aspetto formale, si sa che l’eccessivo formalismo, soprattutto in determinate età scolari, fa crollare l’interesse degli allievi perché non riescono a cogliere gli aspetti più interessanti, utili e ludici della disciplina.  Leggi tutto “Sulla matofobia indotta dalla prassi didattica”

Condividi

Sulle origini non solo scolastiche della Matofobia

Erasmo Modica – Il termine matofobia, coniato negli Stati Uniti, deriva dalla fusione delle parole “matematica” e “fobia” e, quindi, il suo significato è proprio paura della matematica. In realtà, data la radice del termine matematica (da máthema che viene tradotto come apprendimento), la parola matofobia può essere intesa in senso più generale come paura per l’apprendimento di qualsiasi forma esso sia. La paura e l’odio per la matematica hanno molteplici origini, non si pretende, quindi, di essere esaustivi, ma si cercherà di portare degli esempi che troveranno d’accordo molti lettori. La matofobia spesso nasce all’interno delle aule scolastiche. Leggi tutto “Sulle origini non solo scolastiche della Matofobia”

Condividi

L’umorismo: una risorsa preziosa per l’insegnamento della matematica

Paolo Maroscia (Dipartimento SBAI, Università di Roma La Sapienza) – In questa comunicazione si intende mostrare, attraverso l’esame di esempi e situazioni concrete, che l’utilizzo dell’umorismo nell’insegnamento della matematica può risultare molto ecace e procuo, grazie al fatto che umorismo e matematica hanno in comune varie caratteristiche, tra cui la concisione, l’incongruità, la leggerezza, la profondità, e per di più anche due procedimenti fondamentali: l’inversione e l’iterazione. In realtà, studi recenti hanno evidenziato una grande valenza pedagogica e formativa legata all’uso dell’umorismo nella didattica, a tutti i livelli. Ciò non è sorprendente poiché l’umorismo provoca una naturale tensione psichica con un forte coinvolgimento emotivo, in relazione ai problemi di recupero del senso e riorganizzazione del campo percettivo-cognitivo. In particolare, l’utilizzo dell’umorismo come strumento didattico in matematica consente, tra l’altro, di:    Leggi tutto “L’umorismo: una risorsa preziosa per l’insegnamento della matematica”

Allegati

Condividi

Competenza matematica e competenze di base in campo scientifico e tecnologico

Dalla “RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 18 dicembre 2006 relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente

Definizione:

  1. La competenza matematica è l’abilità di sviluppare e applicare il pensiero matematico per risolvere una serie di problemi in situazioni quotidiane. Partendo da una solida padronanza delle competenze aritmetico- matematiche, l’accento è posto sugli aspetti del processo e dell’attività oltre che su quelli della conoscenza. La competenza matematica comporta, in misura variabile, la capacità e la disponibilità a usare modelli matematici di pensiero (pensiero logico e spaziale) e di presentazione (formule, modelli, costrutti, grafici, carte).  Leggi tutto “Competenza matematica e competenze di base in campo scientifico e tecnologico”
Condividi