Dai nuclei fondanti delle discipline alle competenze

I nuclei fondanti si riferiscono alla struttura formativa delle discipline, essi sono fondanti dell’apprendimento.

I nuclei fondanti dell’apprendimento, attorno ai quali si costruisce il curricolo scolastico, costituiscono i concetti più significativi, generativi di conoscenze e ricorrenti in vari punti dello sviluppo di una disciplina, ricavati analizzandone la struttura tenendo conto sia degli aspetti storico-epistemologici che di quelli psicopedagogici e didattici; nell’insieme di tali aspetti essi sono pertanto frutto di una operazione multidisciplinare

I nuclei fondanti sono a loro volta inseriti in diversi contesti significativi, reali, autentici per l’allievo e sono rapportati ai suoi bisogni formativi, relativi:

  • alla vita di tutti i giorni,
  • alla disciplina stessa,
  • agli altri ambiti disciplinari.

Essi fungono da selettori e sono gli elementi attorno ai quali si organizzano abilità e conoscenze per promuovere competenze.

Le U.d.A al loro interno coniugano i nuclei fondanti delle discipline ai bisogni degli alunni e in questo modo diventano strumenti di personalizzazione. Esse, dunque, devono avere le seguenti caratteristiche:

COMPONIBILITA’: le U.d.A. sono elementi che vanno a costituire uno o più nuclei esperienziali unitari, perciò sono inseribili, disinseribili e sostituibili nella mappa complessiva del Piano di studio personalizzato;

UNITARIETA’: le U.d.A. costituiscono una parte significativa, e non un tassello, di un più vasto percorso e, pertanto, sono altamente unitarie e articolate al loro interno;

MOLARITA’: le U.d.A. devono essere in grado, proprio per il loro aggancio con l’esperienza dell’allievo, di trasmettere una organizzazione del sapere di tipo molare e non molecolare;

SIGNIFICATIVITA’: le U.d.A. devono raccogliere le parti più significative delle diverse discipline, quelle essenziali e irrinunciabili che costituiscono il loro statuto epistemologico, che altrimenti verrebbe tradito. Esse raccolgono quindi i nuclei fondanti della disciplina;

FUNZIONALITA’: le U.d.A. devono essere capaci di assolvere a una specifica funzione, ossia trasformare gli Obiettivi Formativi personalizzati, da cui hanno preso l’avvio, in competenze per gli alunni;

VERIFICABILITA’: le competenze assegnate alle U.d.A. devono poter essere certificate e, quindi, verificate nelle conoscenze e abilità che le costituiscono.

Liberamente tratto da C.PETRACCA “Progettare per competenze” ELMEDI MI

Facebook Comments

Print Friendly, PDF & Email



Condividi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.